Per chi è appassionato/a, di tecnologia ed informatica, e non solo, capirà bene che uno dei problemi principali deriva dall’ammontare dei vecchi dispositivi digitali.

Capita spesso di ritrovare un computer molto datato che non viene utilizzato da anni e rimane nel cassetto a “prendere la polvere”.

Tutto questo ammucchiare di vecchi dispositivi è presente principalmente per due motivi:

  • La tecnologia è sempre in continua evoluzione, e con essa, anche la smania nell’acquisto dei dispositivi. Secondo Istat, gli unici beni non alimentari a non subire un trend negativo a gennaio 2021 sono proprio i dispositivi legati all’informatica ed alla telefonia;
  • Con un digitale preponderante anche il consumo di nuove tecnologie è sempre stabile anche dove, spesso, non c’è un reale bisogno di acquisto di un nuovo dispositivo;

Potrebbe interessarti il mio articolo “Obsolescenza oggi, spreco domani“.

Risultato? Ci ritroviamo in casa tantissimi dispositivi vecchi che non hanno più un valore di mercato idoneo ad essere rivenduto per cifre ragionevoli.

Come fare in questi casi?

Proviamo a trovare qualche piccolo metodo per poter tornare ad usufruire di questi device anche se, qualora fosse possibile, sarebbe meglio apportare nella propria vita un senso di minimalismo digitale, che possa orientarci sul comprare pochi prodotti ed usarli al massimo delle loro capacità.

Metodi per computer

I metodi per pc sono sempre maggiori rispetto agli altri dispositivi, per via della loro capacità di essere modificati con più facilità.

Vediamo diversi esempi:

  1. Un must per l’uso del computer rimane quello di aggiornare il suo hardware aumentando, ove è possibile, RAM ed inserire al suo interno un SSD;
  2. Se non è possibile intervenire sulla parte tecnica, formattare un computer ed inserire un leggero sistema operativo open source rimane il metodo migliore per dare una seconda vita al pc;
  3. Laddove non è possibile apportare nessun intervento un vecchio computer, rimane un’ottima soluzione “svuotarlo” di tutti i programmi inutili e renderlo ideale per poter essere usato in queste situazioni:
    1. Rilasciare ai bambini e bambine di casa un prodotto funzionante dove possano imparare l’uso in maniera sicura, quindi senza internet, con programmi adatti tipo OpenOfficeForKids;
    2. I nuovi computer, spesso, non hanno un lettore DVD mentre i loro predecessori ne erano ben forniti, ecco che un vecchio dispositivo può essere comodo per riguardare comodamente a letto i nostri film in DVD;
    3. In caso non si possa proprio apportare nessuna modifica, ci sono tante associazioni (tipo i LUG)in tutto il territorio, che ritirano gratuitamente i vecchi dispositivi e, dopo una lavorazione, li consegnano alle famiglie meno fortunate per far seguire le lezioni di scuola ai propri bimbi o bimbe;

Metodi per tablet

Il tablet è, in fin dei conti, un ottimo device ma apportare delle modifiche è quasi impossibile; in questi casi ci sono pochi recuperi fattibili ma qualcosa si può fare, vediamo come:

  1. Giornale digitale: per le nostre testate preferite e/o sfogliare le notizie sul web il tablet è ideale e, grazie alla grandezza dello schermo, rende più facile la lettura;
  2. Utilizzando uno strumento come VLC è possibile inserire all’interno del tablet i nostri video, eBooks, PDF e canzoni in modo tale che possano essere letti e riprodotti offline, senza quindi l’uso della rete;

Metodi per smartphone

Come per i tablet, anche gli smartphone non hanno speranze di essere modificati o potenziati, tranne in casi eccezionali come Fairphone.

Vediamo quali metodi possono essere comodi per usufruire un vecchio dispositivo apparentemente inutile quanto uno smartphone lento e datato:

  1. Uno smartphone non può funzionare come sveglia se viene spento di notte; ecco che, il vecchio dispositivo, diventa una sveglia infallibile mentre i nostri attuali device possono essere spenti durante la notte;
  2. Oltre alla sveglia, ci sono tante funzioni che un vecchio telefono può compiere facilmente: calcolatrice, navigatore, contenitore di file e riprodotti grazie a VLC;
  3. Lato tecnico: ci sono due funzioni molto importanti che possono farci comodo in caso si possegga uno smartphone “vintage”: grazie all’uso dell’hotspot e del tethering, il telefono potrebbe essere il nostro internet di casa o da viaggio e, grazie all’uso della SIM, è possibile usarlo come telefono di scorta per le emergenze;

Hai letto il mio articolo “Una vita senza Wi-Fi in casa“?

Grazie a questi consigli potrete dare una nuova vita ai vostri vecchi dispositivi prima che vengano inevitabilmente condotti verso la discarica.

Ci sono professionisti, invece, che valorizzano questi prodotti “incorniciando” in maniera decisamente carina vecchi iPhone e vendendoli all’interno di una bellissima bacheca.

Facendo così, hanno creato un mercato completamente nuovo, come nel caso di Gridstudio, unico nel suo genere.

Voi come utilizzate i vostri vecchi dispositivi?

Scrivetemi nella pagina Facebook ufficiale e seguitemi sul canale Telegram.

Ti interessa saperne di più sull’uso del computer e di Windows 10? Segui il mio corso su Udemy, oppure potrebbe interessarti il mio nuovissimo corso su Google Docs sulla piattaforma Alteredu.

Immagine di copertina: Photo by Denny Müller on Unsplash.

Felicidad.

Ti potrebbe piacere: