Aprire un proprio spazio personale è sempre fonte di grande emozione, ecco quindi i miei piccoli pensieri se hai intenzione di aprire un blog.

Cosa ti porta a creare un blog?

Domanda lecita che mi venne fatta spesso quando affermavo che volevo aprire un sito solo per me, con la solita risposta: “Semplice, la passione ma soprattutto il divertimento.”

Il blog, senza questi due fattori ha vita corta; oltretutto se tieni aperto un tuo spazio solo per abitudine gli articoli diventano sempre più difficili da scrivere e, una volta composti, si capisce perfettamente che sono stati buttati giù in fretta e furia.

Certo, alle volte non si ha sempre voglia oppure si entra nel famoso “blocco dello scrittore”, dopotutto siamo umani, non macchine e la vita, con i suoi problemi di tutti giorni, è prepotente.

Tanti professionisti del campo dicono che è importante scrivere nel proprio blog da 1 a 6 articoli al giorno; io ritengo che sia troppo per un qualcuno che vuole solamente divertirsi.

Invece se vuoi rendere il tuo spazio personale una vera vetrina professionale allora le cose cambiano e sei, in un certo senso, obbligato a digitare su quella tastiera.

Perché scrivo questo articolo?

Perché con l’avvento dei social, creare un blog sembra un qualcosa di “vintage”, che lo fa solo chi ha del tempo da perdere.

Le piattaforme sociali sono importanti, anzi, essenziali per farsi conoscere ma lo sviluppo e la creazione di un tuo spazio personale è cosa ben diversa.

Io ritengo un blog, un angolo di libertà che ognuno si concede, senza considerare che, nella creazione dello stesso, impari a gestirlo, crearlo capendo cosa c’è “dietro le quinte”, come funziona questo mondo e soprattutto quanto è difficile ma allo stesso tempo accattivante imparare l’arte dello “scrivere 3.0”.

In più, con un semplice smartphone, hai la possibilità di portare con te, tutto il mondo a cui hai dedicato anima e corpo nel caso in cui ti sentissi particolarmente ispirato a scrivere qualcosa, in un momento speciale.

Usi, di conseguenza, il tempo per te stesso/a piuttosto che passare ore curiosare nella home del social del momento, sperando di trovare qualche gossip di qualcun altro.

Ho parlato di tempo anche nel mio articolo “È tutta una questione di tempo“.

Imparate a divertirvi, perché tutta questa tecnologia, se usata correttamente, può darvi grosse soddisfazioni visto che al giorno d’oggi è alla portata di tutti in maniera più facile ed economica.

Chi ha un blog, oppure un sito personale, per favore, me lo dica che sono curioso di fare uno “scambio” di conoscenze.

Articolo aggiornato il 19/08/2020.

Immagine di copertina: Photo by J. Kelly Brito on Unsplash.

Felicidad.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.