Che sia il momento di una partenza per le vacanze, oppure per “dosare” l’utilizzo della linea internet, l’importante è sapere quali sono quelle applicazioni che possono funzionare anche offline.

Cosa significa per un’applicazione del telefono funzionare anche offline

Significa poter essere utilizzata nel momento in cui lo smartphone non ha la rete, volente o nolente.

Leggi il mio articolo “Una vita senza Wi-Fi in casa“.

Potrebbe sembrare un paradosso in quanto più passa il tempo e più ci ritroviamo ad essere sempre collegati/e ad internet.

Provate ad immaginare uno smartphone oppure un tablet senza nessuna connessione, certo potrebbero avere un determinato numero di funzioni ma nulla in confronto a quando sono collegati ad internet.

Eppure, alcuni/e di noi con una carenza di GB nel telefono forse non sanno che in determinate applicazioni è possibile avere un funzionamento offline, seppur ridotto. 

I casi in cui può venir comodo usare una o più app senza internet potrebbero essere:

  1. Quando si va in vacanza, consapevoli del fatto che non tutte le zone hanno una copertura Wi-Fi;
  2. Nei viaggi lunghi in macchina, aerei o treno;
  3. Per risparmiare i GB se non possiedo una Wi-Fi in casa;
  4. Per godere di un servizio senza interruzioni (di questo ne parlerò a breve);

Ecco che, in questi casi specificati sopra, se opportunamente preparati, si potrà fare tesoro dell’offline.

Vediamo quali sono questi tipi di app:

Streaming video: i servizi di streaming come Netflix, Disney+, Prime Video ed altri offrono la grande opportunità di scaricare i propri film, documentari e serie tv, pronte per essere guardate in un secondo momento.

Esempio di situazione: prima di un lungo viaggio in auto con i nostri figli e figlie, scaricando qualche film e serie tv sul nostro tablet, potremmo guardarli poi successivamente durante i momenti di noia sempre presenti nel tragitto.

Avere poi un film direttamente sul tablet lo streaming diretto permette di essere visto senza il rischio che, causa abbassamento della rete, lo stesso si blocchi aspettando il caricamento.

Oltre a questo, come vedrete nello screenshot sottostante, Netflix permette di attivare la funzione di “Download automatico” in modo tale che il vostro dispositivo non rimanga mai senza contenuti da guardare.

Netflix Download automatico
Netflix Download automatico
Disney+ Download
Disney+ Download

Streaming musicale: proprio come i video, anche tutta la nostra colonna sonora preferita può essere scaricata grazie alle funzioni di download presenti nelle app come Spotify, Apple Music, Amazon Music e tutti gli altri.

Potrebbe interessarti il mio articolo “Streaming musicale: da Spotify alle piattaforme meno conosciute“.

Anche in questo caso, il simbolo universale per il Download (la freccina posizionata verso il basso) rappresenta l’azione dello scaricare sul proprio dispositivo.

È importante segnalare che, per usufruire della funzione di ascolto della musica offline, ci si deve per forza abbonare al servizio, Spotify compreso, tranne che per i Podcast, per quelli è possibile scaricarli anche nella versione free.

Spotify Download
Spotify Download

Mappe: l’utilizzo delle mappe offline risulta essere un metodo veramente comodo ed efficace nel momento in cui si frequenta un posto diverso dal nostro.

Non tutte le mappe però permettono uno scaricamento delle zone senza connessione: Google Maps, in questo caso gioca da padrona in quanto è possibile avere diverse aree e navigazione offline come descritto da sito ufficiale.

Google Maps Download
Google Maps Download

Non solo Google ma anche Osmand, la versione mobile di Openstreetmaps, permette di scaricare intere mappe da gestire offline.

Foto: se gestite i vostri scatti senza l’uso della tipica app “Galleria” ma vi affidate alle app come Google Photo, Amazon Photo o altre, su questo non ci sono grossi problemi in quanto la visualizzazione e l’appoggio temporaneo delle foto scattate permette comunque un ottimo funzionamento.

Amazon Photos applicazione
Amazon Photos applicazione

Traduttori: queste app decisamente meno gettonate, possono rivelarsi molto utili quando siamo in viaggio o in vacanza.

Sia Google Translate ma anche il più recente Apple Traduttore, possono scaricare l’intero “pacchetto lingua” così da essere utilizzate in loco al posto del solito dizionario tascabile.

Apple Translate
Apple Translate

Drive: come dimenticare l’utilizzo delle famose “nuvole” che ci permettono di avere a portata di mano tutti i nostri documenti e file al sicuro senza l’utilizzo delle chiavette USB?

Ho parlato del cloud nel mio articolo “Cloud, i migliori servizi per salvare i file sulla nuvola“.

Se stiamo parlando di un prodotto tipico nell’era del digitale e della connessione ad internet, non dobbiamo dimenticare che grazie a questo strumenti è possibile mantenere qualche file offline e, nel momento in cui ne abbiamo bisogno, usare il documento in questione.

Pensiamo ad esempio a quanto può essere comodo avere la nostra carta d’identità sempre a portata di mano, anzi di dito, pronta per essere mostrata in caso non si abbia a disposizione quella originale.

Google Drive Offline
Google Drive Offline

Prima di terminare l’articolo permettetemi qualche consiglio sull’uso di queste applicazioni gestibili anche offline appena descritte:

  1. Quando potete, connettetevi: esatto, appena tornate dalle vacanze, aprite le app dove avete scaricato contenuti, così il vostro database si aggiornerà e voi potrete riscaricare nuovi video o canzoni cancellando quelli già visti.
  2. Attenzione alla memoria del vostro dispositivo! Si all’offline, ma controllate quanta memoria possiede il vostro telefono o tablet. Partirei con un minimo di 32GB ma se ne avete uno da 64GB in poi sarebbe meglio.
  3. Sistemate le foto: una volta che avrete finito di scattare tutte le vostre foto, sarebbe opportuno controllare quali effettivamente tenere e quali cancellare prima di connettervi ed aggiornare tutto il contenuto.
  4. Niente live: come potrete immaginare gli eventi in diretta, partite ed altro sono disponibili solo successivamente alla loro trasmissione, in questo caso dovrete avere pazienza e aspettare la loro uscita in differita.

Avete mai usato le versioni offline delle vostre app?

Per qualsiasi informazione scrivetemi sul canale Telegram oppure seguitemi su Instagram.

Ti interessa saperne di più sull’uso del computer e di Windows 10?

Segui il mio corso su Udemy oppure controlla il mio catalogo WhatsApp per vedere i corsi online insieme a Scuola Didattica Sicura.

Immagine di copertina: Photo by onX Offroad on Unsplash.

Felicidad.

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.